martedì 29 dicembre 2020

I racconti di Arthur C. Clarke: Corsa agli armamenti

"Corsa agli armamenti" ("Armaments Race") è un racconto di Arthur C. Clarke del 1954.

***

Il Cervo Bianco è un locale che si è già reso protagonista nei racconti Silenzio, prego e Problemi con i nativi. Il narratore ufficiale del Cervo Bianco è Harry Purvis, e anche stavolta è pronto a raccontare un'altra delle tante strane storie che si narrano nel locale.

Protagonista della vicenda che viene raccontata è un ospite del Cervo Bianco, Solly Blumberg, il "miglior esperto di effetti speciali che esista a Hollywood", anzi - sostiene lui - fuori da Hollywood.

La storia riguarda gli effetti speciali usati nella serie Capitan Zoom. Nelle varie puntate, Blumberg si inventò varie versioni di un'arma chiamata Mark. La prima versione era il fucile atomico Mark I, poi venne ideato il Mark II, quindi il Mark III e così via fino al Mark XIII.

Il Mark XIII era un apparecchio che nella serie doveva essere installato sul satellite marziano Phobos per soggiogare la Terra.

Tutti si credevano che il Mark XIII fosse un finto raggio della morte ma quando fu collaudato negli studi televisivi qualcosa uscì davvero dal proiettore e attraversò la parete dello studio lasciando un grosso buco fumante.

Ancora adesso il Pentagono e la commissione per l'energia atomica conducono indagini sul luogo del disastro.

Nessun commento:

Posta un commento